Il sistema di schiumatura in stampo aperto è l’esempio di uno delle tecnologie più avanzate per la produzione discontinua di pannelli isolanti. La colata della schiuma nella cavità mantenuta aperta, permette una distribuzione ideale della densità con grandi vantaggi per la resistenza meccanica e per la capacità di isolamento.

Potendo distribuire il prodotto sull’intera superficie del pannello, la schiuma dovrà espandersi solo verticalmente consentendo notevoli riduzioni dei tempi di estrazione e del grado di impaccamento e permettendo quindi una riduzione dei consumi di materia prima. In molti casi (pannelli ci grandi dimensioni ma a ridotto spessore oppure con forme complesse o inserti interni che possano ostacolare l’iniezione in stampo chiuso) la schiumatura in stampo aperto rappresenta l’unica tecnologia possibile per realizzare pannelli di ottima qualità.

La configurazione di impianto più diffusa è denominata 2+05 ed in pratica consiste in una pressa a carrelli dove due carrelli sono demandati alla schiumatura, mentre il terzo viene utilizzato per il carico in pressa della lamiera superiore del pannello.